MELTING-POT   "Métissage Culturel - Universel"
"Metissaggio e dialogo delle culture"

MELTING - POT é un programma che ha come scopo, di aprire una finestra di tipo politico e socio-culturale sul mondo africano, luogo di antiche tradizioni e di diaspore dalle origini lontane, ed a volte con conflitti mai risolti. Oltre a questo, l'attenzione sarà rivolta anche agli incontri internazionali, sulle tematiche e problematiche non solo africane, ma anche del mondo.

- Questa rubrica di Mohamed BA, sarà arricchita con documenti audio e video relativi a convegni o servizi, interviste, notizie di agenzie e quanto altro possa servire a contribuire alla conoscenza, alla Ri-conoscenza e alla difesa delle espressioni culturali- universali.

- Un augurio di buona navigazione, nel approfondire la ricerca, nei "meandri" della antropologia culturale africana e occidentale. Ed ai "profani" l'augurio di scoprire l'altra faccia del Metissaggio culturale-Universale.

Flash - economia - L’Africa in convalescenza

L’Africa subsahariana ha registrato nel 2004 il suo miglior tasso di crescita dal 1996, rileva la Banca mondiale nel suo rapporto 2005 sul finanziamento dello sviluppo. Tutti i paesi hanno subito un rialzo del loro prodotto interno (PIB) e la prestazione di insieme si stabilisce al + 3,8%. E’ stata superiore al 5% nella zona franca. La crescita in Africa subsahariana dovrebbe accelerarsi questo anno per raggiungere il 4,1%.

Queste cifre che parlano

Quando i poveri finanziano i ricchi

DOCUMENTO

Etiopia : una storia travagliata

Dal Negus a Meles Zenawi, trenta anni di guerre e di carestia

. 12 settembre 1974. L’imperatore Hailé Sélassié (il négus) é destituito dopo quarantaquattro anni di regno, record di longevità politica sul continente africano. La giunta militare, il Derg, che prende il potere, abolisce la monarchia e nazionalizza l’economia. Il suo capo, il colonnello Mengistu Hailé Mariam, si afferma come il maestro del paese.

ATTUALITA’

Elezioni nel Togo: un Bretone candidato

Confidenziale - Nazioni Unite (ONU)

Una donna in successione a Kofi Annan

DIRITTI DELL’UOMO

Il rapporto annuale del dipartimento di Stato sulla buona condotta democratica

Africa subsahariana: disapprovazione in tutte le direzioni

Se si giudica dal numero di pagine che li consacra il dipartimento di Stato, lo Zimbabwe, il Sudan, la RD –Congo e la Costa d’Avorio sono i quattro paesi dell’Africa subsahariana più interessati dalle violazioni dei diritti dell’uomo. A certi riguardi, il rapporto appare così come una requisitoria assortita da un verdetto senza appello.

ECONOMIA

Cotone Mobilitazione africana

Periscopio

Le mille colline insanguinanti

Il genocidio in Ruanda fu il più brutale della storia: cento giorni di barbarie allo stato puro- Il realizzatore voleva sapere, camminare su questa terra bagnata di sangue, portare il suo sguardo sulle colline verdeggianti . Dinanzi l’ossario di Murambi, Terry George afferma di aver avuto la “gola serrata” . Come può girare una fiction di rango internazionale su un soggetto così sensibile ?

NEWS L’Africa: un ritardo “sul telefonare”

E’ una evidenza, ma bisogna ricordarla perché le cose si evolvono finalmente. Il continente africano conosce un ritardo tecnologico. Principali accusati: i monopoli nelle telecomunicazioni. Questa constatazione é stata ricordata settimane fa , durante un congresso in Africa del Sud. Questa situazione produce degli effetti conosciuti: prezzi estremamente alti delle comunicazioni, reti molto sparse e non molto affidabili .

Dal Mali al Mississipi

Nel settembre 2005 sarà inaugurata a Jackson (Mississipi) una esposizione itinerante intitolata “les anciens manuscrits de Tombouctou, merveilles de la parole écrite”. E’ organizzata dal museo internazionale delle culture musulmane, uno stabilimento destinato a far conoscere la diversità culturale e religiosa del Mississipi e il ruolo che i musulmani hanno giocato nella storia e nella economia di questo Stato.

SVILUPPO - Come raggiungere gli obiettivi fissati dall’ONU

Una lunghezza di anticipo

Condividi contenuti