MELTING-POT   "Métissage Culturel - Universel"
"Metissaggio e dialogo delle culture"

MELTING - POT é un programma che ha come scopo, di aprire una finestra di tipo politico e socio-culturale sul mondo africano, luogo di antiche tradizioni e di diaspore dalle origini lontane, ed a volte con conflitti mai risolti. Oltre a questo, l'attenzione sarà rivolta anche agli incontri internazionali, sulle tematiche e problematiche non solo africane, ma anche del mondo.

- Questa rubrica di Mohamed BA, sarà arricchita con documenti audio e video relativi a convegni o servizi, interviste, notizie di agenzie e quanto altro possa servire a contribuire alla conoscenza, alla Ri-conoscenza e alla difesa delle espressioni culturali- universali.

- Un augurio di buona navigazione, nel approfondire la ricerca, nei "meandri" della antropologia culturale africana e occidentale. Ed ai "profani" l'augurio di scoprire l'altra faccia del Metissaggio culturale-Universale.

Nuove tecnologie - I Francofoni in numeri

A margine del lancio ufficiale del Fondo Mondiale per la solidarietà numerica, il 14 marzo a Ginevra, quattro nuovi paesi (Algeria, Francia, Marocco e Nigeria) hanno accompagnato la loro adesione con un contributo di circa 300 000 euro ciascuno. Il Fondo, la cui creazione é stata proposta nel febbraio 2003 dal presidente senegalese Abdoulaye Wade, conta oggi 21 membri, di cui 13 francofoni.

ONU - Ecosistemi in pericolo

Gli ecosistemi del pianeta soffrono, e la loro sopravvivenza é gravemente minacciata dall’uomo. Secondo un studio dell’ONU intitolato “Rapporto sintesi del millennio sull’evoluzione dei ecosistemi”, 15 dei 24 grandi ecosistemi sono in declino e “viviamo sulle nostre riserve che si esauriscono”. Kofi Annan aggiunge che questa valutazione “ ci informa sui modi di cambiare il corso delle cose”, adottando particolarmente delle politiche ecologiche. A quando una presa di coscienza generale?

RUANDA Gli “Interahamwes” disarmano

Il presidente delle Forze democratiche di liberazione del Rwanda (FDLR), Ignace Murwanashiaka, ha affermato che i ribelli “hutu”, accusati del genocidio del 1994 basati nel Kivu, all’est della Repubblica democratica del Congo, sono pronti a rinunciare alla lotta armata contro il regime di Kigali a reintegrare la vita civile.

STATI-UNITI La CIJ (Corte Internazionale di Giustizia)

Solo gli Stati-Uniti hanno il diritto di giudicare e, se lo ritengono necessario, di condannare a morte dei criminali che hanno agito sul loro territorio, compresi i cittadini stranieri. Ritirandosi il 10 marzo scorso dal protocollo addizionale alla Convenzione di Vienna gestendo la sorte dei prigionieri stranieri, gli Stati-Uniti hanno voluto così disconoscere la legittimità della Corte internazionale di Giustizia. Oggi, 118 prigionieri non americani, attendono nei corridoi della morte.
 

HCR Spingersi alla porticina

Chi sarà il prossimo- Alto- commissario delle Nazioni unite per i rifugiati?

GIBUTI

No alla escissione (ditoridectomia)

LA VOCE DELL’AFRICA

La riforma del Consiglio di sicurezze dell’Onu é, dalla fine della guerra fredda, all’ordine del giorno di tutti i progetti in discussione dai diversi gruppi che compongono le Nazioni Unite. Dal 1990 a 2002, il consiglio di sicurezza é diventato una semplice camera di registrazione delle volontà di Washington. La crisi dei Balkani, poi l’invasione dell’Iraq da parte degli Stati Uniti e dei loro alleati senza fare ricorso a questa istanza, hanno reso questa riforma più che urgente.

EGITTO - Moubarak fa un gesto democratico

Il presidente egiziano Hosni Moubarak ha sempre mantenuto lo stato di emergenza dall’assassinio del predecessore, Anouar al Sadate, nel 1981. D’allora, un parlamento ai suoi ordini ne ha fatto l’unico candidato alla rielezione , confortato dai referendum organizzati con un miscuglio di paternalismo e di coercizione . Le forze armate e i sevizi di informazioni sono i pilastri del regime in quasi tutti i paesi arabi.

Amadou Hampaté BA L’enfant Peul du Mecina (1901-1991)

Nato nel 1901 a Bandiagara, capo luogo del paese Dogon e vecchia capitale dell’impero “Toucouleur” di Mecina (Messina). Hampate BA é nato da un padre di una famiglia “ Peul ” dei “Marabouts”. Storico, Etnologo, Filosofo e Teologo, il maliano Amadou Hampaté Ba fu tutto questo nello stesso tempo.

DARFUR La CPI esiste

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite ha adottato, il 31 marzo, la risoluzione che prevede di tradurre gli autori di crimini di guerra e di crimini contro l’umanità nel Darfur( regione ovest del Sudan) davanti alla corte penale internazionale (CPI). Gli Stati –Uniti hanno accettato di non opporre il loro veto a questo testo, contro l’assicurazione che nessun dei loro cittadini, “casque bleu” o cooperante militare in missione, non potrà essere inseguito dinanzi a questa giurisdizione.

Condividi contenuti