MELTING-POT   "Métissage Culturel - Universel"
"Metissaggio e dialogo delle culture"

MELTING - POT é un programma che ha come scopo, di aprire una finestra di tipo politico e socio-culturale sul mondo africano, luogo di antiche tradizioni e di diaspore dalle origini lontane, ed a volte con conflitti mai risolti. Oltre a questo, l'attenzione sarà rivolta anche agli incontri internazionali, sulle tematiche e problematiche non solo africane, ma anche del mondo.

- Questa rubrica di Mohamed BA, sarà arricchita con documenti audio e video relativi a convegni o servizi, interviste, notizie di agenzie e quanto altro possa servire a contribuire alla conoscenza, alla Ri-conoscenza e alla difesa delle espressioni culturali- universali.

- Un augurio di buona navigazione, nel approfondire la ricerca, nei "meandri" della antropologia culturale africana e occidentale. Ed ai "profani" l'augurio di scoprire l'altra faccia del Metissaggio culturale-Universale.

CPI (Corte Penale Internazionale)

Prima udienza

Darfur - Obasanjo insegue gli americani

Il presidente in esercizio dell’Unione africana, il Nigeriano Olusegun Obasanjo, incalza il passo agli americani e li richiama alla creazione di un tribunale speciale per giudicare gli autori di soprusi commessi in Darfur (regione ovest del Sudan).

RUANDA - I “gacaca” operazionali

Il primo giudizio popolare per crimini di genocidio è stato pronunciato il 10 marzo a Kigali. Nove giudici- cittadini hanno condannato Saddam Nshimiyimana a trenta anni di prigione per aver ammazzato della gente rifugiata in una chiesa. I primi processi si sono aperti nelle 118 giurisdizioni tradizionali. Questi “gacaca” mirano ad accelerare il giudizio di 63 000 accusati di aver preso parte ai massacri, i tribunali classici giudicandone (che) i principali responsabili del genocidio del 1994

UN ANNO DEDICATO A SENGHOR

Fra un anno Léopold Sédar Senghor avrebbe avuto 100 anni. Genio proteiforme , uomo di coraggio e di convinzione e pensatore visionario, poeta e filosofo ingaggiato, capo di Stato, amministratore, organizzatore e uomo di azione, egli personifica molto dei valori, combattimenti e ideali che costituiscono la “Francophonie” moderna, dopo esserne lui stesso uno dei padri fondatori. Così dunque, l’anno 2006 é stato naturalmente decretato dalla Francofonia “Anno Senghor”.

Francophonie – Commonwealth

Concertazione

Repubblica Democratica del Congo

Peggio del Darfur

ONU - L’Africa a due

Finalmente, ci saranno due sedi permanenti al Consiglio di sicurezza, con un diritto di veto! Dopo lunghi dibattiti, i paesi africani hanno scelto di fare questa domanda a Kofi Annan, il segretario generale delle Nazioni- Unite, tramite la voce dei loro ministri degli Affari esteri, a Mbabane (Swaziland), il 22 febbraio. Il ghanese deve presentare le sue proposte per una riforma dell’organizzazione a marzo.

UGANDA - Finalmente la pace ?

Il cessate il fuoco unilaterale del governo di Yoweri Museveni é scaduto il 22 febbraio, ma, secondo un rapporto dell’International Crisis Group (ICG), www.icg.org , la guerra che dura da diciannove anni nel nord dell’Uganda “potrà infine arrivare a termine”.

SUDAN - GUERRA ALL’OVEST E TENSIONI ALL’EST

La guerra civile nel Darfur ha fatto dal suo disinnesto nel febbraio 2003 qualche settantamila morti, 1,5 milioni di spostati e altri duecentomila circa di rifugiati nel Ciad.

AFRICA DEL SUD

L’ex- capo di Stato continua a vivere una pensione (ritirata) attiva.

Mandela in campagna

Condividi contenuti